= HOME

TEATRO IN BUROVICH 2022

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Richiesta mascherina FFP2 dai 6 anni in su e Super Green Pass dai 12 anni in su.
Consigliata la prenotazione scrivendo a pro.sestoalreghena@gmail.com o allo 0434 699134.

Sabato 5 marzo 2022 - ore 20.45

Gruppo Teatrale La Bottega APS di Concordia Sagittaria

FEMMINE DA MORIRE

teatro burovich

di Filippo Facca

Spettacolo contro la violenza sulle donne.

Diverse attrici si alternano in una scena scarna, rivivendo il dramma della propria morte per mano di chi avrebbe dovuto amarle e comprenderle. Una sorta di moderno “Spoon River” con monologhi originali, buona parte ispirati a fatti realmente accaduti, per cercare di sensibilizzare ancora di più ogni coscienza contro un crimine che vede il nostro Paese in vetta alla triste classifica dei delitti di genere in Europa. Il nostro grido di denuncia affinché non passi per “normale” un crimine che normale non può e non deve essere. Il nostro teatro civile affinché tutto questo abbia fine. Ora.

Il Gruppo Teatrale La Bottega, nata nel 1981 e con sede a Concordia Sagittaria (VE), ha sviluppato la propria attività in molteplici direzioni, affrontando un vasto repertorio di autori e generi diversi, con opere classiche, moderne e di avanguardia, allestimenti storici, teatro dialettale e letture animate di poesie e prosa. Ben quaranta sono i lavori messi in scena dall’inizio dell’attività ad oggi.

Sabato 12 marzo 2022 - ore 20.45

Associazione Astro- I Tri Fuori Fase - Pordenone

L'ALLEGRO BECCAMORTO

teatro burovich

di Jimmy Baratta

Vitale Vinterro è un becchino molto particolare. Colorato, gioviale, ama il suo lavoro e la sua famiglia, ma la crisi ha colpito anche la sua attività che dovrebbe non conoscere cali. Non c’è problema! Ecco cosa si inventa Vitale per assicurarsi come dire…i clienti. Tra gag, colori, gaffe, incomprensioni ed equivoci, la famiglia Vinterro riuscirà a coniugare vita…e morte. Con la felicità e la soddisfazione di tutti i clienti.

IL gruppo teatrale I Tri Fuori Fase di Pordenone scrive e mette in scena spettacoli brillanti per adulti e spettacoli per la scuola primaria. Parallelamente organizza rassegne ed eventi e cura laboratori di teatro (clownerie, improvvisazione teatrale…) oltre al percorso più strutturato dell’Atelier Triennale di Teatro che prevede tre anni di corso e di pratica sul campo.

Domenica 13 marzo 2022 - ore 17.00

Compagnia La Luna al Guinzaglio e Miela Bonawentura di Trieste

LA BOTTEGA DELLA BUONANOTTE

teatro burovich

di Gioia Battista

SPETTACOLO PER BAMBINI


Ci sono luoghi magici in cui tutto è possibile e nulla è realmente reale. Come l’istante prima di cadere nel sonno. Non si è del tutto qui. Non si è del tutto lì.
Ne “La Bottega della buona notte” accade esattamente questo. Ci troviamo in questa sorta di officina alchemica, dove un personaggio al limite fra lo scienziato, il medico, lo stregone, il guaritore ed il farmacista mescola ingredienti per trovare… le storie giuste.
Le favole necessarie ad ogni singola creatura. Le fiabe perfette per accompagnare ed aiutare a superare ostacoli. Le storie indispensabili per crescere. Ispirato e dedicato a Gianni Rodari

L’APS La luna al guinzaglio ha sede a Trieste, ed è stata fondata nel 2002 da Martina Boldarin ed Elisa Risigari, attrici professioniste diplomatesi insieme presso la Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine. La Compagnia nasce con l’esigenza di educare le nuove generazioni al teatro attraverso spettacoli per tutte le età, laboratori teatrali e percorsi formativi, portando il teatro direttamente nelle scuole, in spazi non convenzionali, adattandosi a luoghi, situazioni ed esigenze ogni volta diverse.

Sabato 19 marzo 2022 - ore 20.45

Compagnia La Lanterna di Gruaro

VICINI DI CASA

di Lucia Pellegrin

lanterna

Sabato 26 marzo 2022 - ore 20.45

Compagnia Teatro Estragone di San Vito al Tagliamento

NOVECENTO, IL PIANISTA SULL’OCEANO

900

Regia di Norina Benedetti
Reading con ensemble musicale, dall’opera “Novecento” di A. Baricco


Novecento, ovvero Danny Boodman T.D. Lemon Novecento è il personaggio principale di questa leggenda: nato o meglio, abbando-nato, il primo giorno del primo anno del vecchio secolo su una nave trascorre tutta la sua vita senza discenderne mai. La nave diventa la sua casa, la sua famiglia e Novecento scopre il mondo attraverso di essa, attraverso la gente che percorreva i ponti e ascoltava la sua musica.
La “sua” musica, la sola che poteva dargli un senso di infinito in quel piccolo universo finito della nave, quella che gli permette di incantare i suoi desideri e di anestetizzarne il dolore che si trascinano dietro.
A Novecento basta quel mondo, quella nave, quell’oceano, quegli 88 tasti con i quali creare un mondo infinito.
In scena due voci narranti, accompagnate da un trombettista, daranno vita al racconto prendendo diversi punti di vista, dal presentatore della Jazz Band, al trombettista Tim Tooney, unico grande amico di Novecento, allo stesso Novecento, in un dialogo tra loro ed il pubblico, tra Tim e Novecento volto a dare la sensazione che quella nave e quel pianista, siano esistiti davvero per regalarci l’emozione di ascoltare la loro straordinaria storia.
 La Compagnia Teatro Estragone, attiva dal 1996, si costituisce in associazione culturale nel 2003. Il repertorio comprende commedie brillanti, classici di Moliére, Coward e Cocteau,spettacoli di narrazione, monologhi...La compagnia dal 2006 si dedica anche al teatro per bambini con varie produzioni e si occupa, da 15 anni, della diffusione del teatro sul territorio organizzando rassegne sia per adulti che per bambini. L’origine del nome deriva sia da un personaggio di “Aspettando Godot” di Samuel Beckett sia dalla pianta erbacea infestante, cui la medicina popolare e tradizionale attribuisce il potere di dare “forza da dragone o da leone” e di immunizzare contro la peste. il fortunato spettacolo “Novecento, il pianista sull’oceano” è stato insignito di numerosi premi sia regionali che nazionali.